Mps, tutto ma non la nazionalizzazione

8000 esuberi, 550 filiali in meno: ecco dove ci ha portato la commistione tra la peggior politica e le banche

Ottomila esuberi, stipendi ribassati, 550 filiali da chiudere in tutta Italia: è un bollettino di guerra il piano di ristrutturazione del Monte dei Paschi di Siena. Ma Democrazia Diretta non si stupisce. Ecco dove ci ha portato la commistione tra la peggior politica e le banche: alla distruzione di uno dei più solidi istituti finanziari d’Italia e d’Europa.

Adesso non ci resta che ubbidire ai diktat dell’Unione europea e impugnare le cesoie, nel disperato tentativo di far sopravvivere il Monte.

Chi invoca ancora l’intervento dello Stato o ci è o ci fa. Davvero sarebbe meglio la nazionalizzazione di un colosso di debiti? Se lo meritano gli italiani, dopo che uno sparuto gruppo di sprovveduti tra politici e finanzieri ha provveduto allo smantellamento generale? Noi di Democrazia Diretta crediamo di no, crediamo che non sia giusto far pagare ancora una volta i cittadini. E in vista di cosa, poi? Davvero siamo convinti che la nazionalizzazione di Mps potrebbe condurci a uno scenario migliore? In un primo momento, forse, la politica salverebbe i posti di lavoro, sperando di commutarli in voti al prossimo giro. Ma nel medio termine questa strada potrebbe portarci dritti al collasso, mettendo in gioco una posta ben più alta.

Vale la pena ricordare la vicenda di Alitalia, il cui “salvataggio” ci è costato oltre 4 miliardi di euro, per ritrovarci oggi in un abisso ancora più profondo. Fermiamoci prima di toccare il fondo.

Un pensiero su “Mps, tutto ma non la nazionalizzazione

  1. Pingback: Legge di stabilità, chi ci guadagna (le banche) e chi ci perde (le famiglie) | Democrazia Diretta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...