Dopo il danno la beffa, Smirne rottama la Costa Concordia (e la Toscana tutta)

Il porto di Piombino surclassato dalla concorrente turca. La denuncia di Democrazia Diretta: “Abbiamo già impegnato 100 milioni per i lavori”

costa_concordia_dritta_la presseE così ci siamo fatti fregare un’altra volta. La decisione non è ancora ufficiale, ma gli articoli comparsi sulla stampa non lasciano spazio a molti dubbi: la Costa Concordia sarà smantellata fuori dai confini nazionali, probabilmente in Turchia. Un affare da mezzo miliardo di euro abbandona il Paese.

Dopo il danno la beffa: Smirne rottama la Toscana e ci lascia solo le briciole (e il probabile inquinamento delle acque). E’ l’ennesimo fallimento della politica italiana, che dimostra ancora una volta la propria inaffidabilità rispetto a concorrenti stranieri, a causa della endemica incapacità di prendere decisioni in tempi utili.

Ma soprattutto si tratta di una sconfitta di proporzioni epiche per la Regione Toscana, la cui rincorsa alla Concordia è partita molto tempo addietro, finché non sono stati messi sul piatto nientemeno che 100 milioni di euro in 30 anni (più una fideiussione da 65 milioni), necessari a finanziare i lavori di adeguamento del porto di Piombino, in vista dell’approdo del gigante ferito.

Peccato che ancora siamo alla fase progettuale dei lavori, mentre il conto alla rovescia per la rimozione del relitto è già partito da un mese. Altra condizione che renderebbe preferibile alla Carnival lo smaltimento altrove.

Che ne sarà dell’ingente investimento messo in ponte dalla Toscana tutta? Possiamo solo incrociare le dita, perché in legge non è stata inserita alcuna clausola, nel momento dello stanziamento.

Credits: foto La Press

Un pensiero su “Dopo il danno la beffa, Smirne rottama la Costa Concordia (e la Toscana tutta)

  1. Pingback: Un Dpef è per sempre: oggi la Regione Toscana ha le stesse ricette di 30 anni fa | Democrazia Diretta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...