Assalto alla Costituzione, art. 138 stravolto grazie all’alleanza Pd-Lega

Dimezzati i tempi tra la prima e la seconda lettura per le modifiche alla Carta fondamentale. Alleanza in extremis tra Pd e Lega Nord per approvare il testo senza sottoporlo a referendum popolare. Andando nella direzione opposta alla democrazia diretta.

La Lega Nord soccorre il Governo delle larghissime intese. Ieri in Senato il colpo di mano ad opera di maggioranza e opposizione per stravolgere la Carta costituzionale. Per cinque-voti-cinque il ddl che modifica la Costituzione non sarà sottoposto a referendum confermativo, essendo stato approvato dai 2/3 dei senatori.

Adesso si dovrà attendere il passaggio alla Camera e poi la seconda lettura in entrambe le camere. Ma sarà l’ultima volta che passeranno tre mesi tra una lettura e l’altra, perché – il nocciolo della questione è proprio qui – l’art.138, ovvero il guardiano della Costituzione, è stato modificato in modo da dimezzare i tempi. Basteranno 45 giorni tra la prima e la seconda lettura.

Incaricati della riforma di 4 titoli della Costituzione: 42 saggi (?) parlamentari, 20 senatori e 20 deputati, più i presidenti delle commissioni Affari costituzionali. [su altri “saggi” leggi qui]

Perché? Ce lo spiega la Finocchiaro (Pd): “La modifica serve a questa riforma. Mi permetto di dire che serve a questo Parlamento”. Ovvero: senza l’istituzione di una commissioncina di “saggi” scelti ad hoc dai partiti, erano sicuri che la riforma costituzionale non sarebbe passata. Stessa cosa per i tempi. E a quanto pare i saggi (??) parlamentari erano altrettanto convinti che la modifica all’art 138 non avrebbe avuto l’avallo dei cittadini, tant’è che per evitare il referendum anche la Lega è dovuta uscire allo scoperto.

D’altronde, come poteva un tale disegno di legge avere l’appoggio della popolazione, se neanche il parlamento che lo ha prodotto lo ha? Vale la pena ricordare che Camera e Senato sono l’espressione di neanche la metà degli aventi diritto al voto. E il Governo è espressione di due mesi di contrattazione del Presidente Napolitano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...