Alluvioni e rischio sismico, pochi spiccioli alla prevenzione

La denuncia di Democrazia Diretta. Gabriele Chiurli, “Si investe il triplo nella realizzazione dei nuovi ospedali rispetto alla difesa del suolo. Ma i nuovi ospedali sono coerenti con la difesa del suolo? Considerando le condizioni del nuovo presidio di Massa, costruito su un terreno che tende ad allagarsi a ogni temporale, non si direbbe”.

Quanto vale la prevenzione del rischio idrogeologico e sismico per la Toscana? Cinquanta milioni di euro. Questa la cifra inserita nella finanziaria 2014, presentata oggi per la prima volta nelle commissioni consiliari. Pochi spiccioli, in confronto alle necessità di un territorio che si dimostra ad ogni stagione sempre più fragile. Tant’è che lo stesso governatore Enrico Rossi ha dichiarato che ne servirebbe almeno il triplo per 10 anni per mettere in sicurezza la regione.

E invece, le cifre messe in programma per l’anno venturo lo smentiscono. Non ci soldi, direte voi.  Le casse della Regione sono esangui a causa dei minori trasferimenti dello Stato, dice l’assessore al bilancio Vittorio Bugli. Però parliamo in totale di 711 milioni di euro di investimenti, finanziati tramite indebitamento, per l’anno prossimo. E in questi 711 milioni ci stanno i 50 destinati alla difesa del suolo, ma anche i 150 destinati alla sanità.

Tradotto: altri denari freschi per la realizzazione dei nuovi ospedali e per acquisti ad alta tecnologia in ambito sanitario. Dunque investiamo negli ospedali il triplo rispetto alla difesa del suolo. Coerente? Mah, fare politica significa fare delle scelte, sempre e comunque opinabili. Qualcuna, però, più di altre: ad esempio quella di costruire ospedali in terreni tendenzialmente allagabili, come il nuovo superospedale di Massa (uno dei 4 presidi realizzati o in corso di completamento con project financing pubblico-privato), finito sotto accusa per aver provocato allagamenti anche nelle zone vicine.

Se questi sono i buoni propositi per il nuovo anno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...