Una commissione d’inchiesta sull’attività delle banche. Subito

Alla luce dei misfatti compiuti dai nostri istituti di credito (da Unicredit al Monte dei Paschi di Siena), Democrazia Diretta presenta una mozione per l’istituzione di un organismo parlamentare che vigili. Perché chi doveva controllare non lo ha fatto e non è in condizioni di farlo.

Ora Nazionalizziamo Bankitalia

Mps, Unicredit, Banca 121, acquisti di banche da parte di altre banche al triplo del loro valore, indigestione di derivati finanziari, titoli tossici piazzati ai risparmiatori: ma chi doveva vigilare sull’attività delle banche italiane? Nel corso degli ultimi anni gli istituti di credito di casa nostra si sono resi protagonisti di una serie di scandali ai danni dei cittadini, direttamente e non.

Parliamo di tutti coloro che si sono ritrovati con un portafoglio di titoli-fuffa, coloro che hanno acquistato azioni del Monte dei Paschi di Siena per ritrovarsele dimezzate di valore (o peggio), coloro che si sono visti negare un prestito o ritirare il fido per essere indietro di un paio di rate, mentre un signore austriaco poteva permettersi di indebitarsi per 9 miliardi di euro con un’azienda in rosso (leggi il caso Zaleski). E parliamo di coloro che (tutti noi) si ritrovano a scontare le conseguenze di una banca che era tra le più solide del mondo e rischia oggi di essere svenduta o nazionalizzata (Mps).

Possibile che le banche possano fare ciò che vogliono con i nostri soldi? No, un organismo di controllo ci sarebbe. E’ la Banca d’Italia. Che però, contrariamente a ciò che il nome farebbe pensare, non è dell’Italia. No, è delle banche. E ci aspettiamo che controlli i suoi proprietari? (leggi di più)

 Solo Unicredit e Intesa Sanpaolo detengono insieme 100 voti su 535 nel board di Bankitalia. Che ci aspettiamo? 

Ne abbiamo abbastanza di questa presa in giro. Istituiamo subito una commissione d’inchiesta parlamentare sull’attività dei nostri istituti di credito. E’ finita la pacchia per le banche. Non potranno più condurre i propri giochetti al riparo del segreto, rischiando di mettere a repentaglio non solo i risparmi dei cittadini, ma l’intero sistema economico italiano.

La mozione di Democrazia Diretta è già stata presentata da Gabriele Chiurli e la trovate qui.

Come voteranno i compagni in Aula?

p.s.: avete fatto caso alla data dell’articolo nell’immagine?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...