Dove vanno a finire i soldi della Regione Toscana

La prossima volta che prendete un treno regionale ricordatevi questa cifra: 2 miliardi e 250 milioni di euro. E’ la somma messa in programma dalla Regione Toscana per il servizio ferroviario regionale nel 2014. Poi ci sono centinaia di migliaia di euro destinati a testate giornalistiche, un milioncino per le schede elettorali, 600mila euro per “sbarcare” sui social network, 60mila per realizzare trasmissioni tv e via dicendo…

91mila euro l’anno per noleggiare le fotocopiatrici, 146mila euro di carta, 160mila euro in carburante per il parco auto della Giunta, 439mila per apparati di videoconferenza (ma chi le ha mai viste?), 610mila euro per il riscaldamento e 1,2 milioni per la bolletta della luce. Ma nell’elenco delle spese messe in programma dalla Regione Toscana per il 2014 c’è ben altro. Ad esempio alcune voci che destano punti interrogativi a ripetizione, come “realizzazione trasmissioni televisive” (circa 60mila euro), “progetti di alfabetizzazione della cittadinanza europea” (quasi 38mila euro) oppure “identificazione e sperimentazione nuove tratte aeree” (36mila euro, ma di fondi europei, non temete).

DA CAPIRE. Si accettano interpretazioni anche per il capitolo da 48mila euro intitolato “Implementazione sulla base di nuove segnalazioni del Continuum geologico” o per il più terreno “Acquisizione di servizi per lo sviluppo di nuovi prodotti turistici inerenti i progetti interregionali ex L. 135/2001 art 5 comma 5” (in ogni caso son 75mila euro di risorse comunitarie per l’anno appena aperto).

libertà di stampa

LIBERA STAMPA. Poi ci sono gli assegni staccati alla libera informazione toscana: 190mila euro per il notiziario ANSA, 35mila a testa alle altre agenzie ASCA e AGI, 25mila all’ADNK. Più gli abbonamenti a quotidiani e riviste (qualche altra centinaia di migliaia di euro).

ELEZIONI. Per le prossime elezioni regionali (che si svolgeranno però nel 2015) mettiamo già in cantiere un milioncino di euro per fabbricare e consegnare le schede elettorali.

QUANTO CI COSTANO I TRIBUTI. Solo per stampare e imbustare gli atti della Regione (quelli che vanno sotto il nome di Tributi&Sanzioni) spendiamo 238mila euro Iva inclusa.

CARO TRASPORTO PUBBLICO. Per adeguare gli allegati tecnici degli atti di gara per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale su gomma (lotto unico regionale) spenderemo 329.400 euro. E meno male che dobbiamo solo adeguarli e non farli di sana pianta.

in treno con l'ombrello

FERROVIE. Per le care vecchie Ferrovie, invece, mettiamo sul piatto 2.250.000.000 euro (due miliardi e 250 milioni). No, gli zeri sono tutti giusti. Ricordatevelo la prossima volta che salite su un treno regionale.

CORSA AL WEB. Infine nel 2014 il risveglio delle Istituzioni nei confronti delle nuove tecnologie: è corsa al web ranking e ai social network. E non si bada a spese: 600mila euro tondi tondi.

Un pensiero su “Dove vanno a finire i soldi della Regione Toscana

  1. Pingback: Europa, più che un’elezione ci vorrebbe una rivoluzione | Democrazia Diretta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...