Arezzo, troppi 100 milioni di euro per sfangare le dighe

Il progetto faraonico per la messa in sicurezza degli invasi di Levane e della Penna nasce sul finire degli anni ’90. Ancora non si vedono i primi interventi. Sarà per via del costo? Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta) propone un’alternativa al dragaggio delle dighe di Levane e della Penna. Che potrebbe far risparmiare la pubblica amministrazione e far guadagnare il territorio. 

diga

100 milioni di euro per liberare la diga della Penna da fango e sedimenti. Troppo. Sarà per questo che ancora l’intervento langue e il progetto giace in un cassetto dalla fine degli anni ’90. Ma le piogge non aspettano e non c’è Patto di stabilità che tenga quando gli invasi raggiungono il limite e minacciano di esondare sulle frazioni vicine.

“Serve subito un piano alternativo – attacca Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta) – che permetta di accelerare i tempi. Potremmo cominciare con il prendere in considerazione l’eventuale contributo da parte di soggetti privati interessati al riutilizzo dei fanghi da sedimentazione”.

Gli esempi di tecnologie innovative e di recupero remunerativo degli scarti ci sono e sono numerosi. Anche sul territorio di Arezzo. Basti pensare alla Chimet, che trasforma i rifiuti aziendali in oro, letteralmente.

“Il piano varato da Regione Toscana e Provincia di Arezzo non è sostenibile – dichiara Chiurli – né dal punto di vista dei tempi né dei costi. Bisogna agire subito per mettere in sicurezza il territorio”. Magari riuscendo anche a far guadagnare qualche impresa del posto. Prendendo due piccioni con una fava.

fave e piselli

P.s. A proposito di fave, il consigliere Chiurli ci ha mandato le foto del suo orto: fave e piselli crescono a vista d’occhio. Alla faccia di chi dice che i politici oggi dovrebbero andare a zappare.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...