Quanto ci costano le Ferrovie? 388 miliardi di debito pubblico. Ora Moretti facci il piacere: dimettiti

Secondo un recente studio dell’Università Bicocca di Milano, abbiamo gettato nel pozzo senza fondo Fs 207 miliardi di euro da quando è diventata società per azioni, producendo un debito pubblico che sfiora il 25% del Pil. Per cosa? Servizi sempre più scadenti in confronto ai nostri “vicini europei” e un amministratore delegato del Gruppo Ferrovie che ci tratta a pesci in faccia. Ma nel frattempo ha accumulato incarichi e un processo pendente per la responsabilità nella strage di Viareggio. Gabriele Chiurli di Democrazia Diretta presenta una mozione per chiederne  le dimissioni.

 

Succede ogni volta che saliamo su un treno regionale: ci chiediamo se il servizio vale il prezzo del biglietto. Ma cosa penseremmo se al prezzo del biglietto sommassimo tutte le tasse che sono state gentilmente devolute dal Governo al Gruppo Ferrovie dello Stato negli ultimi vent’anni?

Mauro Moretti

Da quando le Ferrovie sono diventate una società per azioni (1992) al 2012 lo Stato ha versato 207 miliardi di euro, senza contare la rivalutazione monetaria. Lo riporta uno studio pubblicato da poco da due economisti dell’Università di Milano Bicocca, Ugo Arrigoni e Giacomo Di Foggia.

Un investimento che negli anni ha prodotto un debito pari a 388 miliardi di euro, circa il 20% del totale del nostro debito pubblico, quasi un quarto del nostro Pil.

Ma per cosa? Nello stesso periodo la Gran Bretagna ha investito meno di un terzo ottenendo risultati ben superiori (non a caso i passeggeri sono aumentati dell’83% contro il calo del 16% in casa nostra). La Germania in 10 anni ha speso poco più di noi, ma ha costruito quasi il doppio dei km di binari ad alta velocità. Quell’alta velocità che da noi si paga cara da ogni punto di vista.

Mentre l’ad del Gruppo Ferrovie dello Stato Mauro Moretti continua a lamentarsi dei pendolari come fossero una massa cenciosa non produttiva (lui che è anche stato a capo della Segreteria Nazionale della Filt Cgil), il Gruppo fa utili (nel primo semestre 2013 il risultato netto è cresciuto di oltre il 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). Eppure Moretti continua a piangere miseria di fronte agli Enti locali e a tagliare servizi (leggasi treni). Una situazione, sommata ai ritardi continui e ai disagi che – quelli sì – si verificano puntualmente alla prima ondata di maltempo, ha costretto alcune Regioni a minacciare di disdettare il contratto di servizio, Toscana in primis.

Nel frattempo Moretti ha accumulato una serie di cariche, lo sapevate?

In ambito internazionale l’ingegnere è:

  • Presidente dello European Management Committee dell’UIC (Union Internationale des Chemins de Fer) da dicembre 2013
  • Vice Presidente UIC (Union Internationale des Chemins de Fer) da marzo 2009
  • Membro Executive Board dell’UIC da marzo 2009
  • Co-Chairman ltalian Egyptian Business Council da settembre 2012

Nello scenario nazionale è anche:

  • Componente della Giunta di Confindustria da ottobre 2006
  • Componente del Consiglio Direttivo di Confindustria da ottobre 2009
  • Componente Comitato Tecnico Europa (Confindustria) da settembre 2012
  • Componente della Giunta di Assolombarda da maggio 2007
  • Componente del Consiglio Direttivo Assolombarda da luglio 2009
  • Vicepresidente con delega alle Grandi Infrastrutture dell’Unione Industriali Napolida dicembre 2010
  • Componente Consiglio Direttivo Unindustria da ottobre 2012
  • Presidente del CIFI (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani) dal 2004
  • Membro della Giunta ANIE (Federazione Nazionale Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche) da gennaio 2003
  • Membro del Comitato Scientifico della Fondazione Politecnico di Milano da marzo 2012
  • Consigliere Generale Fondazione SLALA da febbraio 2008
  • Presidente della Consulta del progetto FIGI (Facoltà Ingegneria Grandi Imprese) dell’Università La Sapienza di Roma da gennaio 2013
  • Sindaco del Comune di Mompeo in provincia di Rieti, dal 2004.

Ma nella intensa attività dell’ad del Gruppo Fs c’è spazio anche per la Cultura. Dal 2007 l’Ing. Moretti è stato nominato membro del Consiglio di Amministrazione dell’ Associazione CIVITA (Presidente Gianni Letta) e dal 2010 membro del Comitato d’Onore del Coro Polifonico Romano Oratorio del Gonfalone (che annovera nel comitato d’onore il solito Gianni Letta e Antonio Angelucci, deputato ed editore di Libero, mentre il figlio Giampaolo è nel consiglio direttivo insieme a Sergio De Benedetti – tutti e tre sono finiti a processo per abuso edilizio).

A questo punto vi chiederete: ma chi lo ha nominato? Ebbene, il nome di Moretti è inevitabilmente bipartisan, ma direttamente legato al Centrosinistra. Nel 2006 fu l’allora ministro del Tesoro Tommaso Padoa-Schioppa a fare il suo nome. Oggi Moretti è al terzo mandato con durata triennale: l’incarico gli è stato confermato nell’agosto 2013 da Fabrizio Saccomanni, allora ministro dell’Economia del Governo Letta ed ex direttore generale della Banca d’Italia.

E perché non avrebbero dovuto confermarlo, d’altra parte, con il bel lavoro che ha fatto negli ultimi 7 anni? Forse solo il pronunciamento della Corte nel processo per la strage di Viareggio, che lo vede sul banco degli imputati per la morte di 33 persone, potrà disarcionare l’Ing. Moretti. Ma conoscendo i tempi della giustizia italiana, noi di Democrazia Diretta gli chiediamo gentilmente di alzarsi prima. Leggi la mozione per le dimissioni.

Vedi anche il comunicato stampa: “Moretti dimettiti”, presentata mozione di sfiducia per l’Ad di Ferrovie

3 pensieri su “Quanto ci costano le Ferrovie? 388 miliardi di debito pubblico. Ora Moretti facci il piacere: dimettiti

  1. Pingback: Ferrovie, Moretti annuncia investimenti miliardari. E chi paga? | Democrazia Diretta

  2. Pingback: Chi ha preso la guida di Ferrovie dopo Moretti? Moretti | Democrazia Diretta

  3. Pingback: AnsaldoBreda, in svendita un altro pezzo della Toscana produttiva. Con lo spettro Lucchini | Democrazia Diretta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...