Società partecipate inutili: un conto da 13 miliardi

Sono quasi 8.000 gli organismi partecipati da Stato ed Enti locali, per circa 23 miliardi di oneri a carico del contribuente. E il bello è che 2/3 di queste società non producono servizi di interesse generale, ma anzi, spesso fanno concorrenza sleale sul libero mercato. Il record spetta al Lazio, ma anche la virtuosa Toscana non se la cava male in fatto di sprechi, alla faccia degli annunci. Una mozione per uscire dagli organismi inutili.

gallina-dalle-uova-d-oro_large

Dal taglio delle partecipate che non producono servizi di interesse generale si potrebbero risparmiare 12,8 miliardi di euro. Il dato emerge da uno studio di Confindustria, che mette in evidenza come circa i 2/3 degli organismi partecipati dalla pubblica amministrazione si dedichino ad attività non pubbliche. Approfittando di una posizione dominante che permette loro di scavalcare le società private (ad esempio nell’accaparrarsi appalti pubblici).

Tra Stato ed Enti locali sono 7.712 gli organismi a partecipazione pubblica totale o parziale, per un costo annuale pari a 22,7 miliardi di euro sulle spalle dei cittadini (dati 2012). Lazio e Lombardia battono tutti con 9,5 e 5,5 miliardi di oneri rispettivamente. La Toscana si colloca a 556 milioni di euro annui e si trova comunque nella metà alta della classifica (ultime Basilicata e Molise con 11 e 9 milioni di euro). Sarà un caso che il debito pubblico italiano sia tornato a crescere a gennaio 2014 (dati Bankitalia) proprio a causa dell’aumento dell’indebitamento delle Regioni?

TOSCANA. Gli Enti locali toscani, Regione compresa, hanno quote in 3.606 organismi (2012) di cui circa un migliaio di consorzi, 130 fondazioni e 2.400 società circa.

La maggior parte di queste partecipazioni è in capo a Comuni, Province e Camere di Commercio, che da soli detengono oltre 3mila partecipazioni in organismi come Società della Salute, società di fornitura gas ed energia, consorzi di bonifica, autorità idrica regionale, Publiacqua e altre società di fornitura acqua, ma anche un vasto universo di società di differenti tipologie e scopi.

Qualche esempio:

  • Consorzi perennemente in perdita come il Consorzio Zia (per lo sviluppo della zona apuana)
  • Terme varie (anche queste perennemente in rosso, come Montecatini e Chianciano)
  • Poli fieristici (vedi sopra), come Firenze Fiera, Arezzo Fiera, Lucca Polo Fiere, Carrara Fiere, Montecatini Convention Bureau, Grosseto Fiere…
  • Aeroporti, alcuni dei quali sconosciuti ai toscani stessi, come Tassignano (Lucca), Luni (Massa), Siena, Elba
  • Immobiliari (e perché hanno partecipazioni pubbliche??)
  • Banche e finanziarie (vedi sopra)
  • Società di costruzioni (ri-vedi sopra)
  • Agenzie di formazione (stessi dubbi)
  • Società di gestione trasporto pubblico locale
  • Farmacie comunali, ma anche aziende farmaceutiche
  • Fondazioni delle più varie (comprese quelle in profondo rosso come Fondazione Carnevale, Maggio Musicale Fiorentino, Mps)
  • Varie società di promozione del territorio
  • Società di Comunicazione (la Florence Multimedia creata da Renzi ai tempi della Provincia e per cui deve ancora rispondere alla Corte dei Conti)
    • Cibo&Ristorazione: GUSTOLANDIA RISTORAZIONE SRL e Centrale del Latte 

E poi scuole (tra cui anche il Polimoda), poli tecnologici, poli universitari distaccati, associazioni sportive, aziende e consorzi agricoli, ippodromi, teatri.

Infine ci sono le partecipazioni detenute dalle Asl e dalle Università, ma sono ben poca cosa in confronto al resto.

In tutto ciò volete sapere quante società partecipate ha dismesso il Sig. Rossi da quando è alla guida della Regione Toscana? Vi bastano le dita e forse due mani vi avanzano. Leggi la mozione per la dismissione delle partecipate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...