Chi ha preso la guida di Ferrovie dopo Moretti? Moretti

L’addio a Fs del contestato amministratore delegato è stato solo virtuale: oltre un mese dopo l’annuncio del cambio della guardia, il nuovo Ad non è ancora stato nominato. E quello vecchio, promosso da Renzi al vertice di Finmeccanica, detiene così il record dei doppi incarichi.

mauro moretti finmeccanica stipendio

E’ passato più di un mese da quando l’allora neopremier Matteo Renzi mise mano ai vertici delle aziende di Stato. Non proprio una rottamazione in salsa renziana, quanto un più classico giro di valzer, che sospinse dal vertice di Ferrovie a quello di Finmeccanica il contestatissimo Mauro Moretti (in quei giorni sotto i riflettori per aver minacciato il licenziamento in caso di decurtazione del suo stipendio da 850mila euro annui).

Il cambio al vertice si è concretizzato in verità solo a metà maggio, quando Moretti si è insediato negli uffici di Piazza Monte Grappa. Mantenendo però anche la vecchia scrivania al Gruppo Fs.

Già perché nel frattempo il Consiglio dei Ministri, in altre faccende affaccendato, non è ancora riuscito a mettersi d’accordo sul nome del suo successore.

In pole position ci sarebbe Michele Elia, che era il braccio destro di Moretti e sul quale pare che abbia scommesso lo stesso Renzi. Ma il ministro “competente” Maurizio Lupi non è dello stesso avviso. Negli ultimi 8 giorni sono state convocate 4 assemblee dei soci senza venirne a capo e si va verso la quinta.

E così il caro (nel senso economico del termine) Moretti mantiene entrambi gli incarichi, oltre a una sfilza di altre poltrone da far invidia al più scafato dei politici poltronisti (leggi qui l’elenco completo).

Quanto allo stipendio, non gli è andata così male: passando a Finmeccanica il manager ha “accettato” la retribuzione di direttore generale percepita dal suo predecessore, pari a 920MILA euro di quota fissa, più 160MILA di variabile.

Una situazione al limite del paradosso. Dopo aver chiesto a gran voce le dimissioni di Moretti da Fs, con una mozione presentata da Gabriele Chiurli in Toscana e copiata da mezza Italia,  stiamo lavorando su un atto analogo per spodestarlo dal nuovo incarico. Non si era detto “facce nuove”, caro Renzi? Comincia con il rispettare questa promessa.

Un pensiero su “Chi ha preso la guida di Ferrovie dopo Moretti? Moretti

  1. Pingback: Ferrovie, il capolavoro di Renzi: al posto dell’imputato n.1 Moretti, arriva l’imputato n.2 Elia | Democrazia Diretta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...