Toscani più tassati e più multati d’Italia

Il Granducato resta una delle regioni più tartassate del Paese come imposizione fiscale. A cui aggiunge anche un altro quasi-record: quello delle multe più salate sulle strade. La classifica stilata oggi dal Sole 24 Ore vede Firenze al secondo posto dietro Milano, ma nella top ten c’è anche Pisa e tutti gli altri capoluoghi di provincia si trovano tra i primi 50 posti. Dalla scure delle multe si salva solo Massa. Che però combatte con altri problemi.

multe

Come se non bastassero le tasse, ci pensano i foglietti rosa sul parabrezza a svuotare le tasche dei cittadini toscani. Dopo aver scoperto di essere una delle regioni più tassate d’Italia (per stessa ammissione degli uffici regionali – fa fede la finanziaria 2014), la Toscana si scopre anche come una delle più tartassate dalla polizia municipale.

Lo rivela la classifica delle multe stilata dal Sole 24 Ore. Le contravvenzioni più salate si pagano a Milano (170,5 euro a patentato), seguita a ruota da Firenze (145,4 euro a patentato, per un totale di 34,2 milioni di euro di incassi nel 2013). Ma nella top ten c’è anche Pisa, all’ottavo posto, con 112,7 euro di multa a patentato, per un totale di 6,5 milioni di euro incassati dall’amministrazione dalle violazioni al codice della strada.

Blocchetti in azione spesso anche a Pistoia, che si piazza al 12esimo posto con un 5,5 milioni di euro di multe in 12 mesi (94,3 euro a patentato). Sempre nella parte alta della classifica Lucca e Livorno, rispettivamente sul 23esimo e 24esimo gradino con 65,5 euro e 63,2 euro di sanzioni a “pilota”. L’incasso totale portato a casa dal Comune di Livorno, tuttavia, è quasi doppio rispetto a quello di Lucca: quasi 6,5 milioni di euro dei Quattro Mori contro i 3,9 della città di Ilaria del Carretto.

Distanziate, ma sempre nella metà alta della classifica, troviamo Arezzo (40esima con poco meno di 3,4 milioni di euro di multe, che gravano per 52 su ogni cittadino patentato), Siena (42esima con 1,8 milioni di euro di incassi totali dal blocchetto dei vigili), Prato (47esima con ben 5,8 milioni di euro di ricavi dalle violazioni al codice della strada) e Grosseto (al 51esimo posto con 2,4 milioni di multe, per 46 euro a patentato circa).

Dalla scure della municipale si salva solo Massa, alle cui casse le infrazioni stradali valgono “solo” 826mila euro. Poco più di 18 euro a patentato portano Massa al 94esimo posto. Ma secondo l’interpretazione del Sole non è un buon segno neanche questo: poche multe significa poche auto sulle strade e poche auto indicano poco lavoro. Tema che a Massa è assai più sentito rispetto ai verbali dei vigili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...