Se la Grecia esce dall’euro chi ci rimette di più? La Grecia o l’Europa?

Con l’ipotesi di elezioni anticipate torna lo spettro dell’uscita di Atene dalla moneta unica. Crollano le Borse mondiali, mentre lo scenario della dissoluzione dell’Unione europea si fa sempre più concreto. Perché la mossa della Grecia potrebbe causare un effetto a catena. A partire dall’Italia e dai nostri cugini d’Oltralpe.

se la grecia esce dall'euro che succede

Cosa succederebbe se la Grecia uscisse dall’euro come minaccia di fare da almeno un paio d’anni? Chi ci rimetterebbe di più? La Grecia stessa o l’Unione europea? Al momento a rimetterci di più dall’uscita di Atene dalla moneta unica sarebbe proprio l’Europa. Vediamo perché.

Gli economisti sono pressoché tutti concordi nel prospettare scenari disastrosi per l’economia greca in caso di ritorno alla dracma. Ma ci sarebbero anche indubbi vantaggi: prima di tutto Atene potrebbe tornare in pieno possesso dei propri poteri e decidere le proprie politiche in piena autonomia, senza le ingerenze della troika. In questo modo rinuncerebbe sì agli aiuti dei Paesi più ricchi d’Europa, ma anche a debiti e piani di rientro lacrime e sangue.

La credibilità del Paese ne risentirebbe senz’altro, ma la possibilità di ricorrere alla svalutazione potrebbe offrire qualche vantaggio. Senza contare che la Grecia potrebbe anche riuscire a trovare nuovi alleati al di fuori dell’Europa. Magari più a Est.

Bisogna inoltre calcolare che – seppur nell’indifferenza dei media, che hanno spento i riflettori dopo le elezioni – il popolo greco sta soffrendo una crisi pazzesca che non accenna a dare tregua. Insomma, più a fondo di così è difficile andare.

La Grecia dunque potrebbe avere da guadagnare dall’uscita dall’euro. Ma l’Europa?

Per l’Unione europea sarebbe tutt’altra musica.

Al di là del rischio rappresentato dall’instabilità dei mercati e dal clima di incertezza che si verrebbe a creare da una situazione del genere, l’uscita della Grecia sposterebbe la pressione sugli altri anelli deboli della catena: Spagna, Portogallo, Irlanda, Italia e Francia. Già perché i nostri cugini d’Oltralpe hanno avuto una seria rimbrottata proprio negli ultimi giorni: la Francia non cresce e non fa abbastanza per combattere la crisi, è riuscita a fare peggio di noi.

Il pericolo è quello dell’effetto domino: prima la Grecia, poi Spagna e Portogallo, poi l’Irlanda o magari l’Italia, infine la rottura del tandem Francia-Germania. Significherebbe la dissoluzione dell’Unione europea. Sempre che non se ne vada prima la Germania, scatenando uno tsunami di eguali dimensioni.

Se la Grecia esce dall’euro l’Europa potrebbe implodere, trascinando con sé deboli e forti del Vecchio Continente. A meno che non ci pensi una guerra a ristabilire un nuovo ordine mondiale. Ipotesi che noi di Democrazia Diretta respingiamo con tutto il cuore, ma che sembra ogni giorno più concreta. I segnali di una crisi internazionale ci sono tutti, a partire dalla crisi in Ucraina.

2 pensieri su “Se la Grecia esce dall’euro chi ci rimette di più? La Grecia o l’Europa?

  1. Non esiste alcuna democrazia nel mondo …solo illusioni fatte di norme esteticamente piacevoli ma vuote dentro…la sovrana uguaglianza degli stati e dei popoli non è mai esistita…quello che i popoli hanno potuto fare centinaia di anni fa o nel 46 nel bene o nel male a noi non ce lo permettono dunque la storia discrimina i popoli facendoli diventare di serie a b c…i tempi cambiano le mentalità i bisogni e le esigenze dunque non capisco perché noi popoli moderni dobbiamo accettare quello che ci hanno lasciato in eredità gli antichi popoli oppure non possiamo nemmeno copiarli…infatti molte cose che io ritengo democratiche come l.indipendenza i referendum istituzionali e propositivi sono stati in pratica cancellati con artefici e alterazioni giuridiche …e inutile aver fatto leggi internazionali come l.autodeterminazione se poi sono difficili applicarli almeno qui in Italia…allora il nostro popolo moderno cosa deve fare aspettare che facciano una legge elettorale perfetta? Non accadrà mai ci prenderanno in giro come sempre..cosa dovremmo allora fare aspettare che qualche movimento prenda la maggioranza in parlamento? Improbabile passeranno anni e come gli ebrei rimarremo schiavi del faraone non so per quanti anni ancora…lo sterminio la schiavitù la discriminazione politica la guerra economico monetaria le ingerenze le cessioni di sovranità politiche giudiziarie saranno i nostri nuovi padroni senza che possiamo far più di tanto …la costituzione sempre perfetta ma non è così ..ci sono profonde lacune e vuoti che impediscono al popolo italiano di essere veramente libero e sovrano…bisogna per forza modificarla…distinti saluti

  2. Alla Germania fu tolto il debito perché alla Grecia e a noi no?perché la Grecia non si rivolge alla Corte di giustizia civile dell.aja per farsi annullare il cospicuo debito senza giusta causa che affamati il suo popolo?ci sono tanti economisti e giuristi che parlano di prove che il debito è solo una truffa un raggiro…e che ci sarebbero migliaia di soci occulti cioè non nella lista dei creditori internazionali che causano il debito spendendo in deficit e sottobanco guadagnerebbero assieme ai creditori senza neppure un titolo certo mentre i popoli soffrono la fame e si suicidono.allora cari stati cosa aspettate a rivolgervi alla Corte ? Oppure fate come un tempo sedetevi in un tavolo e ricominciate da zero…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...