Finanziaria Toscana 2015, qualche milione non si nega a nessuno

Tempo di bilancio in Regione: in tarda notte va in approvazione la legge finanziaria per l’anno prossimo, con il classico miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci. Qualche milione a Viareggio per ripianare i conti del Comune in dissesto, 13 milioni a Pisa per farci perdonare lo spregio di aver venduto le quote dell’aeroporto, 3 milioni e mezzo per un parcheggio a Pistoia e via dicendo. Misure per la crescita? Zero. In compenso si dimezza il bonus bebè e il fondo per il microcredito.

Regione Toscana sprechi soldi pubblici

E’ andata in scena nella notte di ieri l’ormai classico miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci messo in atto ogni anno a Natale dalla Regione Toscana. La finanziaria regionale per l’anno 2015 ricalca il meccanismo già collaudato durante la legislatura: qualche milione non si nega a nessuno. Ecco qualche esempio:

  • 13 milioni a Pisa, di cui 12 per la cosiddetta “Cittadella Galileiana” e 1 per lo studio di fattibilità (SOLO lo studio di fattibilità, nemmeno il progetto) della cosiddetta “cittadella aeroportuale” (un piccolo regalo di consolazione da parte del Presidente Rossi, per farsi perdonare per aver venduto le quote dell’aeroporto agli argentini).
  • 9 milioni per rifare la passeggiata di Viareggio (ovvero per ripianare i conti del Comune in dissesto) più un altro milione e 600mila euro per la Fondazione Carnevale (anche quella in fallimento…Ma mica è colpa nostra se il Comune è fallito).
  • 3 milioni e mezzo per un parcheggio scambiatore a Pistoia (mi piacerebbe sapere la ricaduta sul territorio toscano di quest’opera…)
  • 4 milioni per piantare gli alberelli nel Parco della Piana e si potrebbe andare avanti parecchio.

Insomma ancora una volta non c’è nessuna misura per la ripresa economica, per i toscani tutti, ma solo una serie di finanziamenti a pioggia concessi a chi ha fatto meglio il lavoro di lobby. Nessuna misura contro la crisi, se non qualche contributo a sostegno delle fasce più deboli della popolazione, ma niente di strutturale.

E nel frattempo si dimezza il fondo destinato al bonus bebè (da 10 milioni a 5 milioni), si dimezza il fondo del microcredito (da 5 milioni a 2,5), si taglia sui servizi socio-sanitari… e ci vengono a dire che la razionalizzazione porterà risparmi. Ne volete sentire una, a proposito di risparmi? Abbiamo fatto un solo ESTAR da tre Enti di area vasta che erano per la gestione di acquisti, concorsi e appalti in Sanità. Volete sapere quanto abbiamo risparmiato? NIENTE! Anzi, siamo riusciti a spendere di più: l’anno scorso per 3 ESTAV avevamo messo a bilancio 58 milioni e mezzo di euro, quest’anno un solo ESTAR ci costa mezzo milione in più. Per cosa non è dato sapere.

Parliamo di tagli: ci è stato ripetuto in tutte le salse che dobbiamo fare sacrifici perché tra minori trasferimenti e altri sacrifici chiesti dai successivi Governi (da Monti a Renzi passando per Letta) ci ritroveremo con 400 MILIONI di euro in meno l’anno prossimo. Ecco, vale la pena ricordare che solo il buco dell’Asl di Massa equivale a circa 400 milioni di euro. Altri 23 li abbiamo regalati alla holding privata che ha realizzato il nuovo Ospedale di Prato, altri 6 li “investiamo” nell’acquisto di nuove quote delle Terme di Montecatini (alla faccia dei proclami del Presidente Rossi che diceva di voler vendere tutto…). Senza tutti questi sprechi non saremmo costretti oggi a tagliare servizi sulla pelle dei cittadini. Ma che dire, come diceva Rossi 5 anni fa: Avanti tutta così.

Leggi i nostri ordini del giorno collegati alla Finanziaria 2015, approvati (per rifinanziare interventi destinati al microcredito e contro la violenza di genere) e respinti (per il ripristino della cumulabilità del bonus bebé regionale e nazionale).

Un pensiero su “Finanziaria Toscana 2015, qualche milione non si nega a nessuno

  1. Pingback: Violenza sulle donne, ecco com’è andata a finire nella civilissima Toscana | Democrazia Diretta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...