Sanità Toscana, la Regione Toscana mette un’altra pezza da 32 milioni di euro

Ci avevano detto che i nuovi quattro ospedali toscani non avrebbero gravato sul bilancio pubblico, grazie al meccanismo del project financing. Invece a cose fatte succede che dei vecchi ospedali dismessi non sappiamo cosa farne e ci tocca ricomprarceli tutti uno ad uno. Prima è successo con quello di Prato (23 milioni di euro più i costi per le necessarie demolizioni), ora succede con quello di Pistoia.

area-ospedale-del-ceppo-pistoia

L’area dell’ex Ospedale del Ceppo a Pistoia

L’ex Ospedale del Ceppo, in pieno centro storico a Pistoia, diventerà un’area del Comune, destinata a uffici e non solo. A spese della Regione Toscana (e quindi di tutti i cittadini toscani). Quanto ci costerà l’operazione? Di per sé gli immobili (storici e di pregio) che verranno ceduti gratuitamente al Comune di Pistoia valgono circa 20 milioni di euro (cifra che la Regione dovrà sanare all’Asl 3 di Pistoia). A questi si aggiungono dai 7 agli 8 milioni di oneri di urbanizzazione e almeno altri 5 milioni esclusivamente per le demolizioni. Tutto a spese di Palazzo Strozzi Sacrati.

In tutto fanno 32 milioni di euro solo per assicurare un futuro all’ex Ospedale. Ma poi ci sarà da progettare i lavori e ristrutturare il tutto. Ed è facile ipotizzare che il Comune di Pistoia non abbia in cassa abbastanza risorse da destinare allo scopo. Toccherà ancora una volta alla Regione metter mano al portafoglio (dei contribuenti toscani).

Certo, qualcosa si ricaverà dagli spazi che saranno messi sul mercato, ma quanto? Come nel caso di Prato, siamo pronti a scommettere che ciò non basterà a coprire le spese.

La Giunta regionale assicura che qualche milione (nell’ordine di 8-10) arriverà da finanziamenti europei. “Ma quanti servizi sanitari e sociali si potrebbero attivare con 20 milioni di euro?”, si domanda il consigliere regionale Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta). Molti. Che però ci toccherà ri-pagare da soli tramite ticket salatissimi o ricorrendo al privato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...