Scaricati a fine mandato: il Consiglio regionale della Toscana dà il benservito ai propri dipendenti

Ecco come la “civilissima” Toscana tratta i propri lavoratori: con la fine della legislatura è pronto il foglio di via per circa un centinaio di persone, dopo mesi di promesse di “concorsi interni, albi, stabilizzazioni e opportunità”. La nuova legge sui dipendenti delle segreterie dei gruppi politici è una beffa: tanti saluti e grazie.

E’ stato bello, ma è durato anche troppo: arrivederci e grazie. Il Consiglio regionale della Toscana scarica i dipendenti dei gruppi consiliari a fine legislatura. Il benservito è pronto per circa un centinaio di persone che hanno prestato fin qui servizio al fianco dei consiglieri regionali, chi solo negli ultimi 5 anni, chi anche da una quindicina o più.

Dipendenti “cooptati” dai gruppi politici, è vero. Com’è altrettanto vero che il sistema è stato  messo in piedi proprio dai partiti che ora vogliono liberarsene come fosse l’ultimo degli scontrini che non sanno giustificare. Così, dopo mesi di tira e molla con i dipendenti, mesi di colloqui avviati e poi precipitosamente interrotti tra i capogruppo e i lavoratori, dopo numerose e vane promesse su concorsi interni, albi, presunte stabilizzazioni e opportunità, è sbarcata in Aula la nuova legge per i dipendenti delle segreterie.

Tradotto: una presa per i fondelli bella e buona. Prima di tutto dei dipendenti che dovrebbe in qualche modo tutelare. In pratica i lavoratori delle segreterie dei gruppi consiliari che rimarranno a piedi con la fine del mandato saranno inseriti in un albo in ordine alfabetico, da cui volendo – ma è del tutto opzionale – i nuovi consiglieri regionali che si insedieranno potranno pescare liberamente.

Solo una foglia di fico. Eppure non è colpa dei dipendenti dei gruppi se sono stati assunti con contratto fiduciario. E’ il sistema messo in piedi dalla politica che funziona così: studiato appositamente per creare forme di precariato o para-precariato.

E la nuova legge – approvata all’ultimo tuffo durante una delle ultime sedute prima delle elezioni – serve solo a perpetrare questo sistema, portando avanti forme di clientelismo e cooptazione, non favorendo il merito di chi invece dell’esperienza l’ha acquisita lavorando al fianco dei consiglieri regionali per anni (a volte anche decine), ma anzi continuando a negare i diritti a questi lavoratori. Tanto valeva non farla questa legge.

Ma non è finita qui: arriva oggi in Aula l’ennesima presa di giro per i dipendenti. Si tratta delle disposizioni dell’Ufficio di Presidenza sulla pianta organica del prossimo consiglio, quello che si insedierà dopo le elezioni di maggio 2015.

Un’altra limitazione alle assunzioni, per giunta immotivata. Dopo mesi di dibattito (ma sempre in gran segreto nell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Toscana), durante i quali sembrava che fosse sufficiente stabilire un tetto di spesa per i dipendenti, è stata partorita una delibera che di fatto proibisce di frazionare i contratti. In poche parole si penalizzano ancora i gruppi minori, stabilendo che potranno usufruire al massimo di un paio di part-time, contro il gruppo di maggioranza che ne potrà assumere fino a sei.

A fare le spese delle solite guerre tra partiti sono ancora una volta i lavoratori, vittime sacrificali prescelte di una classe politica che fa finta di tagliare i costi e risparmiare. E scarica i propri dipendenti con l’acqua sporca.

Un pensiero su “Scaricati a fine mandato: il Consiglio regionale della Toscana dà il benservito ai propri dipendenti

  1. Pingback: E in Regione Toscana spunta la norma anti-mamme | Democrazia Diretta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...