Emergenza immigrazione, stop alla retorica. Combattere la povertà è l’unica strada

Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta) interviene nel fiume di parole post-tragedia del Canale di Sicilia. “Per invertire la rotta è necessario agire a monte: riducendo i motivi che spingono milioni di disperati a preferire i barconi piuttosto che restare in patria”. Appello alle organizzazioni transnazionali, a partire da Europa e Banca Mondiale.

chiurli volantini2

Basta con le parole, è ora di passare all’azione, con interventi coordinati, mirati a combattere la povertà nei Paesi di origine dei migranti. Gabriele Chiurli, candidato alla Presidenza della Regione Toscana alle prossime elezioni regionali (31 maggio 2015) con Democrazia Diretta, interviene nel fiume di parole che ha affollato i mass media dopo l’ennesima tragedia nel Canale di Sicilia.

“Per invertire la rotta è necessario agire a monte, sulle cause che determinano l’immigrazione. Altrimenti è come ci limitiamo a curare i sintomi, senza preoccuparci dell’evoluzione della malattia”.

“Non possiamo ridurre il dibattito a ‘dove metto l’immigrato’ o ‘quanto mi costa il clandestino’. Il fenomeno è molto più profondo e i numeri che in questi giorni si ripetono su giornali e siti web ne sono chiara testimonianza”.

L’Europa è il continente più ricco del pianeta, è ora che esca dall’idea (peraltro inservibile) di rinchiudersi in un fortino. Questa via non è praticabile. E’ ora che l’Europa tutta (e non solo l’Italia, come al solito) si frughi in tasca e investa nella ricerca di soluzioni alternative. E’ ora che la Banca Mondiale, l’Onu e tutte le altre belle organizzazioni transnazionali che abbiamo creato con tanti buoni propositi si frughino in tasca e mettano sul piatto risorse economiche, umane, intellettuali per combattere la povertà e le condizioni di indigenza che generano flussi migratori incontrollabili, terreno fertile per ideologie e terrorismo”.

Non possiamo più aspettare, non possiamo più giocare sulla retorica. “E’ ora che l’Italia faccia sentire la propria voce nel mondo, sul tema immigrazione”, si appella Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta).

2 pensieri su “Emergenza immigrazione, stop alla retorica. Combattere la povertà è l’unica strada

  1. Mi pare che su quel fronte ci siamo già adoperati parecchio, con i nostri padroni, gli usa, siamo a andati a portati a portare liberta e democrazia…….. a quelli che sopravvivevano alle nostre bombe . Poi voi non dovete dire queste cose la stessa vostra idea è già scritta dai g, a Genova tra un piatto di pesto e l’altro scrissero SCRISSERO……. che avrebbero cancellato il debito di certi paesi

  2. Ho fatto una omissione chiedo scusa. Oggi si parla di immigrazione di extracomunitari, fa comodo per raccogliere consensi, Sopracitavo i nostri pdroni senza spiegarmi: quello che tutti si ‘dimenticano’ è che dal 46 l’Italia è occupata da degli extracomunitari……….60 bombe nucleari sotto i gabinetti degli italiani , la gente che stimolata da certa politica rifiuta il kuss kuss dopo essersi riempita di coca cola senza accorgersene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...